Chi siamoHo Bisogno di Te (Adozioni)Adottati e FeliciPersi e TrovatiComunicatiConsigli utiliLeggi, Normative e SentenzeCome associarsiNumeri utiliAnagrafe CaninaContattaci

 

 Venite a trovarci ed a visitare il Canile Municipale di Lanciano, Villa Martelli nr. 1

 

 

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DEGLI ANIMALI

Leggi tutto...

 

COMUNICATO DEL CANE RANDAGIO
 

In questi ultimi tempi si chiedono provvedimenti duri contro il randagismo, alcuni comuni propongono di sopprimere i cani dopo un anno di canile, le ASL e i comuni firmano protocolli per la "repressione" del randagismo, alcuni articoli titolano "i randagi azzannano la gente ovunque".


Ma questa volta saremo noi direttamente a rispondere: i randagi! Senza intermediari, senza che qualche associazione voglia a tutti i costi "rappresentarci"... perché non ci interessa essere rappresentati da chi ci usa per fare soldi, politica, decide cosa è giusto per noi e poi ci rinchiude a vita in quattro metri quadri. Noi cani, da centomila anni al vostro fianco, per voi e con voi abbiamo cacciato, combattuto, vi abbiamo difeso e tutt'ora, senza alcuni di noi, voi non potreste con la sola tecnologia trovare droga, esplosivi, fughe di gas in profondità, e persino dvd di contrabbando. Senza di noi non potreste soccorrere persone sotto metri di neve, sotto le macerie, e talvolta in mare.
Tutto questo lo abbiamo fatto e continuiamo a farlo mentre voi ci avete legato, rinchiuso, ucciso in camere a gas, vivisezionato, torturato talvolta per divertimento, mandato in guerra, ma soprattutto ABBANDONATO. E, nonostante le vostre leggi, continuate ad abbandonarci.


Non è colpa nostra se siamo randagi! Preferiremmo non vivere in mezzo a una strada, rischiando di essere investiti... o peggio avvelenati o sparati. Sempre meglio, però, che essere portati in qualche baucarcere e pagare per qualcosa che non abbiamo commesso, senza poterci difendere, e con una sentenza che se non è ergastolo è pena capitale. Se proprio non sapete che fare con noi, piuttosto, LASCIATECI IN PACE! Non siamo cattivi, non siamo i randagi antropofagi che dipingete, non siamo dei mostri ne vogliamo essere i nuovi nemici da combattere. Venite a trovarci nel canile della vostra città, o in qualsiasi strada: non aspettiamo altro che una carezza e, magari, qualcuno che ci prenda con se! Se solo non ci fossero così tanti divieti nei confronti dei cani, se chi dice di preoccuparsi di noi lo facesse disinteressatamente, se alcuni di noi non fossero oggetto di un commercio spietato (il traffico di cuccioli) e se ci fosse una buona informazione sulla nostra specie la situazione potrebbe cambiare radicalmente. Per voi e per noi.


Un anonimo Randagio... randagio e fiero di esserlo!